Stemma Regione Veneto  Regione Veneto

Cambiamento maschile: riprendono gli incontri individuali con gli uomini maltrattanti

Pubblicata il 19/05/2020

Il Comune di Montebelluna e la Cooperativa “Una casa per l'uomo” comunicano che “Cambiamento Maschile” – Spazio di ascolto per uomini che agiscono violenza nelle relazioni affettive, nei giorni di sospensione delle attività pubbliche legate alla gestione dell’emergenza COVI – 19 in ottemperanza a quanto stabilito dal DPCM 11 marzo 2020, ha continuato a rispondere alle richieste degli uomini che stavano facendo il percorso e di tutti quelli che necessitassero di aiuto e ascolto.
Ciò nella consapevolezza del fatto che la convivenza forzata di questi giorni avrebbe potuto aumentare le difficoltà nelle relazioni familiari e rendere più difficile il controllo delle proprie azioni.
Sono continuati i colloqui on line individuali, l'ascolto ed il sostegno telefonico, anche grazie all’ampliamento delle ore di segreteria telefonica.

Dal 1° aprile 2020 sono ripresi anche i gruppi da remoto e da ieri, 18 maggio i nuovi colloqui individuali in sede.
E’ possibile contattare “Cambiamento Maschile” al seguente recapito: tel. 345 9528685 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 24h su 24h è inoltre attiva una Segreteria telefonica a cui lasciare un messaggio per poter essere richiamati.
In alternativa è possibile inviare una mail a cambiamentomaschile@gmail.com
Nessuno sarà abbandonato nei momenti difficili.

Commenta Antonio Romeo, assessore ai servizi sociali del Comune di Montebelluna e componente dello staff tecnico di Cambiamento Maschile: “Questo periodo di emergenza e clausura è senza dubbio stata una prova del nove per molte coppie ed ha rappresentato un’aggravante per le situazioni già difficili perché l’obbligata condivisione degli spazi e dei tempi ha acuito le sofferenze e la tensione e quindi anche il rischio di episodi di violenza. A maggior ragione rinnoviamo la nostra disponibilità mettendo in campo tutti gli strumenti per dare supporto agli uomini maltrattanti, spesso in questo periodo, hanno in modo perverso maturato e trovato l’errata conferma che la causa della violenza operata sono la provocazione, i comportamenti e gli atteggiamenti della propria compagna”.


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto