PIAO - Piano Integrato di Attività e Organizzazione

Suggerimenti e/o osservazioni in merito alle modalità e le azioni finalizzate a realizzare la piena accessibilità fisica e digitale agli enti da parte di soggetti ultrasessantacinquenni e di soggetti con disabilità.

Nozioni generali e riferimenti normativi
In data 14 gennaio 2024 è entrato in vigore il D.Lgs. n. 222 del 13.12.2023 avente ad oggetto “Disposizioni in materia di riqualificazione dei servizi pubblici per l'inclusione e l'accessibilità, in attuazione dell'articolo 2, comma 2, lettera e), della legge 22 dicembre 2021, n. 227”, in particolare la norma in esame all’art. 5 demanda all'Organismo indipendente di valutazione la definizione dei modi con i quali le associazioni rappresentative delle persone con disabilità iscritte al Registro unico nazionale del Terzo settore di cui all'articolo 45 del decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117, possono partecipare alla formazione della sezione del Piano integrato di attività ed organizzazione (PIAO) con riferimento:
  • agli obiettivi del Piano delle performance concernenti l’inclusione sociale e l’accesso alla disabilità (art. 6, comma 2, lett. a) del DL 80/2021);
  • alla strategia di gestione del capitale umano, sviluppo organizzativo e agli obiettivi formativi (art. 6, comma 2, lett. b) del DL 80/2021);
  • alla formazione della sezione del Piano relativa alle azioni finalizzate a realizzare la piena accessibilità alle amministrazioni, fisica, digitale, da parte dei cittadini ultrassentacinquenni e dei cittadini con disabilità (art. 6, comma 2, lett. f) del DL 80/2021).
I soggetti legittimati a presentare suggerimenti
Le associazioni rappresentative delle persone con disabilità iscritte al Registro unico nazionale del Terzo settore, portatrici di interessi collettivi, possono presentare eventuali suggerimenti e/o osservazioni in merito alle modalità e alle azioni finalizzate a realizzare la piena accessibilità fisica e digitale agli enti da parte di cittadini ultrasessantacinquenni e di soggetti con disabilità.
I suggerimenti andranno indicati compilando il modulo allegato che andrà tramesso ad uno dei seguenti indirizzi di posta elettronica:
PEC: protocollo.comune.montebelluna.tv@pecveneto.it
e-mail: protocollo@comune.montebelluna.tv.it
L’Ente valuterà la fattibilità di quanto sarà segnalato prima dell’approvazione del nuovo PIAO.
 
Modulo invio proposte
 
torna all'inizio del contenuto