Stemma Regione Veneto  Regione Veneto

Disposizioni Anticipate di Trattamento - DAT

DISPOSIZIONI ANTICIPATE di TRATTAMENTO (DAT) legge 22 dicembre 2017 n.219 .

Il  31 gennaio 2018 è entrata in vigore la legge n.219 del 22 dicembre 2017 “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento “ c.d. legge sul “testamento biologico “ o “bio testamento” .
Tale legge stabilisce all’art. 4 che : “Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso  le DAT, esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari.  Indica altresì una persona di sua fiducia , di seguito denominata “fiduciario” che ne faccia le veci e la rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie.”
 
Con decreto n. 168 del 10 dicembre 2019,  in vigore dal 1 febbraio 2020,  il Ministero della Salute ha istituito la Banca Dati Nazionale  nella quale sono registrate tutte le DAT sia quelle antecedenti al 1 febbraio 2020 che quelle successive .
La Banca dati nazionale ha la funzione di :
  • raccogliere copia delle disposizioni anticipate di trattamento;
  • garantirne il tempestivo aggiornamento in caso di rinnovo, modifica o revoca;
  • assicurare la piena accessibilità delle DAT al medico che ha in cura il paziente, al  disponente e al fiduciario.    
 
Con le DAT l’interessato (disponente),  quando è in vita può richiedere i trattamenti sanitari da eseguirsi , in previsione di una sua eventuale futura incapacità di assumere delle decisioni per la propria salute.
Con le DAT il disponente non può invece esprimere altre manifestazioni di volontà concernenti i trattamenti della persona dopo la morte quali : la cremazione, la destinazione delle ceneri e l’affidamento dell’urna cineraria. 
COME ESPRIMERE LE DAT
Le DAT devono essere redatte per atto pubblico o per scrittura privata autenticata ovvero per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l’ufficio dello stato civile del comune di residenza.
Nel testo delle Dat devono essere indicati:
  • i dati anagrafici (cognome, nome , data di nascita, cod. fiscale, indirizzo di residenza nel comune di Montebelluna );
  • l’indicazione delle situazioni in cui dovranno essere applicate le DAT ( ad esempio in caso di malattia invalidante e irreversibile , ecc);
  • il consenso o il rifiuto di specifiche misure mediche, trattamenti sanitari, accertamenti diagnostici e scelte terapeutiche ;
  • i dati anagrafici del fiduciario;
  • data e firma .
 
Le DAT sono rinnovabili, modificabili e revocabili in qualsiasi momento con le medesime forme previste per la redazione.
Le DAT sono esenti dall’imposta di bollo e da qualsiasi altro tributo, imposta, diritto e tassa.
 
 
MODALITA’ DI DEPOSITO DELLE DAT PRESSO IL COMUNE
I cittadini maggiorenni residenti a Montebelluna che decidono di presentare le DAT devono presentarsi personalmente all’Ufficio dello Stato Civile.  E’ necessario fissare un appuntamento contattando il n. 0423 617253.
L’Ufficiale dello Stato Civile non partecipa alla redazione delle DAT né fornisce informazioni o avvisi in merito al contenuto delle stesse (Circolare Ministeriale n. 1/2019).
L’atto o scrittura contenente le proprie Disposizioni Anticipate di Trattamento, deve essere presentato allegando:  
Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito del Ministero della Salute – DAT
Normativa di riferimento    
ORARIO UFFICIO DI STATO CIVILE (riceve su appuntamento)
 
LUNEDI 09:00 – 12:45
MARTEDI 09:00 – 12:45
MERCOLEDI 09:00 – 12:45 15:00 – 18:15
GIOVEDI 09:00 – 12:45
VENERDI 09:00 – 12:45
SABATO 09:00 – 12:00
 
L’Ufficio dello Stato Civile può essere contattato telefonicamente ai seguenti numeri telefonici:
0423/ 617252 – 617253 - 617254

 
torna all'inizio del contenuto