Stemma Regione Veneto  Regione Veneto

Percorso Bimbimbici 2007: la frazione di Busta

Immagine del percorso di Bimbimbici 2007 come descritto dal testo


IL PERCORSO

Partendo dalle scuole Marconi, si percorre la ciclabile verso Caerano. Appena oltrepassata l’area dell’ospedale civile si gira a sinistra in via Monte Pasubio. All’uscita si gira a sinistra in via Monte Cengio e, dopo pochi metri, a destra in via Monte Tomatico. Si attraversa via L. Da Vinci e si prosegue in via M. Tomatico fino all’incrocio con via S. Liberale. Qui si osserva sulla destra villa Cicogna. Si prosegue diritti oltrepassando il ponticello e sbucando in via Ospedale. Qui si gira a destra scendendo per qualche centinaio di metri fino ad imboccare sulla destra via Cà Mora. Sulla destra si osserva il parco di villa Morassutti. Arrivati in via Castellana si imbocca sulla sinistra la ciclabile e, dopo qualche centinaio di metri, si giunge a villa Pullin (si invita ad osservare sulla facciata sud della barchessa l’antica “meridiana ad ore italiche”). Si riprende la ciclabile e dopo qualche decina di metri si visita il nuovo campo sportivo. Si prosegue verso sud in via Castellana fino ad imboccare sulla destra via Arsa. All’uscita si gira a destra in via Carmine, al cui termine si giunge al vecchio mulino Marconato (in disuso). Si riparte prendendo sulla sinistra, verso ovest, via Calmaggiore. Si avanza per qualche chilometro fino all’uscita in via Perer. Qui si gira a sinistra e si giunge al centro di Busta in via dei Zanin. Si prosegue verso Sud, oltre il centro di Busta, in via Cerer. La si percorre tutta fino ad attraversare, all’uscita, via Castellana. Si continua lo spostamento verso est in via Schiavonesca. Dopo quasi 1 km, oltrepassata via Martinella e giunti nei pressi della ferrovia, si imbocca sulla sinistra via Sant’Anna. Giunti a via S. Eurosia si osserva il capitello e si imbocca il viottolo privato per osservare un grande Celtis Australis (l’albero comunemente chiamato “piroèr”, o“bagolaro”, o “spaca-sassi” per la sua caratteristica capacità di infiltrare le radici tra le rocce e spaccarle durante la crescita). Si ritorna in via S. Anna e si prosegue verso nord, immettendosi, dopo poco, in via Martinella. All’incrocio tra via Martinella e via delle Alte si osserva sulla destra un albero sacro (carpino). Si prosegue verso nord ancora in via Martinella. Dopo circa 500 m si gira a destra in via Picciol. Si attraversa via S. Andrea e si prosegue ancora in via Picciol verso est. All’uscita si gira a sinistra in via Storta. Dopo qualche centinaio di metri si osserva sulla destra una splendida quercia. Poco oltre si gira a destra in via Tocchetto. All’uscita si gira a sinistra sulla ciclabile di via S. Gaetano. Dopo qualche centinaio di metri si attraversa via S. Gaetano e si imbocca sulla destra via Malipiero. Giunti al Palamazzalovo, si gira a sinistra sulla ciclabile che porta in area Sansovino. Si attraversa via Sansovino e si entra nel parcheggio piazzale X Martiri, situato a sud della Biblioteca di Montebelluna. Si prosegue verso nord giungendo in centro città.

Lunghezza complessiva: 18 Km

torna all'inizio del contenuto