Stemma Regione Veneto  Regione Veneto

Percorso Bimbimbici 2003: anello dei mulini

Immagine del percorso di Bimbimbici 2003 come descritto dal testo



IL PERCORSO

Partendo dalle scuole elementari Marconi, si segue la ciclabile verso Posmon. Giunti a nord di villa Bassi ci si ferma per osservare gli antichi affreschi della barchessa e, sul lato opposto della ciclabile, il sito archeologico dell’area montebellunese. Si prosegue per qualche centinaio di metri lungo la ciclabile fino al punto in cui essa oltrepassa una stradina asfaltata (via dei Chive). Si imbocca verso sud questa via che porta alla statale Schiavonesca. Si attraversa la statale e si prosegue verso sud in via Contea. Dopo circa 100 m, si osserva sulla sinistra il grande albero “piroèr” (detto anche Bagolaro e, in termini scientifici, Celtis australis). Si riparte in direzione sud e, giunti al bivio con via Callarga, si ammira il capitello “Madonna addolorata”. Si prosegue in via Contea, si oltrepassa la chiesa, si attraversa via delle Piscine e si imbocca via Calmaggiore. All’incrocio tra via Calmaggiore e via Carmine si può visionare l’ antico mulino Marconato. Si percorre quindi via Carmine fino ad imboccare via Arsa, che porta alla strada provinciale Castellana. La si attraversa e si prosegue in via Martinella, che scende verso sud. Si osserva l’albero sacro all’incrocio tra via Martinella e via Delle Alte. Si prosegue poi in via Delle Alte verso Est fino a raggiungere casa Zamprogno, un’antica casa rurale situata all’incrocio tra via delle Alte e via S. Andrea. Si riprende via delle Alte , si attraversa la linea ferroviaria e poco dopo si prende via Lisbona sulla sinistra, si prosegue in via Giotto fino alla chiesa di S. Gaetano. Si continua in via S. Gaetano verso Sud lungo la pista ciclabile e, poco dopo, si prende sulla sinistra via dei Mante. Dopo pochi metri si imbocca sulla destra via Stradonetto. All’uscita ci si immette in via Fabris verso Est. Si attraversa la via Trevignana spostandosi in essa di 50 m verso Nord e si imbocca via Maglio, si raggiunge via Caberlotto e la si percorre verso Est. Nella curva ad angolo retto si osserva il mulino Caberlotto. Si prosegue in via Caberlotto verso Est costeggiando la cava e poi si prende la stradina privata che costeggia la cava verso Nord. Si raggiunge via Raschietti e la si percorre verso Ovest fino a prendere via Tezzon. All’uscita in via Villette si osserva un altro albero sacro. Si percorrono 200 m di via Villette verso Nord e si gira a destra per via Fonda sbucando in via Gazie. Si prende via Cal Piccole e subito a sinistra via Barbaro. Si attraversa via Piave all'altezza dello Stadio e si prende via S. Vigilio. Si prende via Buziol, ci si immette in via XXIV Maggio verso Sud e quindi corso Mazzini verso Ovest, raggiungendo il centro città.

Lunghezza complessiva: 18 Km

foto del mulino foto del percorso bimbimbici 2003

torna all'inizio del contenuto